Draghi vede Salvini: impegno per la pace e sostegno a Kiev

Alberto PIZZOLI / AFP

AGI - Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha incontrato, a Palazzo Chigi, il segretario della Lega, Matteo Salvini.

"Il colloquio - si legge in una nota di Palazzo Chigi - si è incentrato sulla recente visita negli Stati Uniti, nel corso della quale è stato riaffermato l'impegno dell'Italia per la pace attraverso il sostegno all'Ucraina, l'imposizione di sanzioni alla Russia, la rinnovata richiesta di un cessate il fuoco e dell'avvio di negoziati credibili".

Da palazzo Chigi nella nota si legge ancora: "Nel corso dell'incontro si è parlato anche delle conseguenze economiche e umanitarie del conflitto in corso, con particolare riferimento alla necessità di prevenire una crisi alimentare sul larga scala e di proseguire lungo la strada dell'accoglienza ai profughi ucraini. Sul fronte dell'energia, è stata condivisa l'importanza di un percorso che affianchi diversificazione delle fonti di approvvigionamento e investimenti sulle rinnovabili".

All'uscita dall'incontro, il leader della Lega ha ribadito la sua posizione espressa nei giorni scorsi: "Io sono convinto che l'ulteriore invio di armi all'Ucraina allontani la pace". Serve il "cessate il fuoco al più presto, con l'Italia protagonista".

"Dopo quasi tre mesi di guerra, parlare finalmente di pace, di salvare vite e posti di lavoro è qualcosa  su cui non dormo la notte". ha detto ancora Salvini.  Il segretario del Carroccio ha sottolineato anche "il fatto che Draghi sia andato a Washington  a portare progetti di pace e l'idea di un'Europa nuova, con Italia, Francia e Germania  che mettano al centro il disarmo e la salvaguardia di posti di lavoro".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli