Draghi: vertice G20 sull'Afghanistan il 12 ottobre, "evitare catastrofe"

·1 minuto per la lettura

AGI - I 20 Grandi del mondo si riuniranno in videoconferenza il 12 ottobre per discutere del futuro dell'Afghanistan. lo ha annunciato il presidente del consiglio, Mario Draghi, durante una conferenza stampa.

Il vertice, voluto dall'Italia che è presidente di turno del G20, avrà lo scopo di "vedere se è possibile ottenere una comunità di obiettivi fra tutti i 20 paesi piu' ricchi del mondo", ha detto Draghi. "Prima di tutto c'è una esigenza umanitaria, c'è una catastrofe umanitaria che sta per dilagare, perche' l'Afghanistan non ha nessun sostegno dal resto del mondo, magari non so qualcuno di questi Paesi qualcosa da', ma e' una catastrofe. E' un dovere dei paesi più ricchi del mondo evitare la catastrofe, senza la condizionalita' per cui 'io ti do un pacco di grano se tu abiuri alle tue fedi...'".

Lotta al terrorismo

"La seconda questione - ha aggiunto il premier  - è quali passi la comunità internazionale può intraprendere per evitare che l'Afghanistan torni ad essere il nido del terrorismo internazionale. Quindi scambio di esperienze su quello che la comunità può fare per evitare il diffondersi del terrorismo internazionale in Europa ma anche nei paesi circostanti che sono completamente coinvolti nella crisi afgana, e avranno voce in capitolo. Infatti - conclude - è un G20 allargato non solo a Paesi Bassi e Spagna ma anche alle Nazioni Unite, al Qatar, alla Banca mondiale e al Fondo monetario internazionale", ha concluso. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli