Dramma dei migranti: a Praga l’arte-denuncia di Ai Weiwei

L’artista e attivista cinese Ai Weiwei alla Národní Galerie di Praga, con la mostra Law of the Journey, realizza un’installazione di 70 metri di lunghezza di manichini gonfiabili che rappresentano migranti senza volto. Obiettivo è denunciare la sofferenza dei popoli migranti e la politica di austerità della Repubblica Ceca. La mostra è visitabile fino a luglio del 2018.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità