Eriksen, malore in campo: "Ora sta bene"

·1 minuto per la lettura

Christian Eriksen "ora sta bene". Peter Moeller, dirigente della federcalcio danese, come riferisce il quotidiano Ekstrabladet ha fornito news rassicuranti sulle condizioni del centrocampista, colpito da malore durante il match con la Finlandia, valido per Euro 2020. Eriksen ha avuto modo anche di parlare con i propri compagni, che successivamente sono tornati in campo nella sfida persa 1-0. Le prime informazioni positivi sono arrivate nel tardo pomeriggio: Eriksen è stato ricoverato in ospedale a Copenhagen. I primi aggiornamenti filtrati hanno descritto il calciatore stabile e cosciente. "Respira e può parlare", ha detto l'agente Martin Schoots all'emittente NPO Radio 1.

Il centrocampista, 29 anni, è crollato in campo al 43' del match. I medici hanno immediatamente soccorso il giocatore praticando un massaggio cardiaco, coi compagni di squadra a far cerchio attorno al centrocampista. Sul terreno di gioco, in lacrime, è giunta anche la moglie del calciatore.

Dopo 12 minuti il giocatore dell'Inter è stato portato negli spogliatoi e poi in ospedale, la gara è stata sospesa per "emergenza medica". Una foto scattata dalla Afp ha mostrato il calciatore che è apparso cosciente mentre venivaportato fuori dal campo: sulla barella, Eriksen indossava una mascherina per favorire la respirazione. La Uefa, con un tweet, ha reso noto che "il calciatore è stato trasferito in ospedale ed è stato stabilizzato". La federcalcio danese ha comunicato che "Eriksen è sveglio e si trova in ospedale per ulteriori esami". In serata, le parole di Moeller.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli