Dramma a Mongrassano, in provincia di Cosenza

·1 minuto per la lettura
Carabinieri
Carabinieri

Terribile dramma a Mongrassano, in provincia di Cosenza. Un uomo di 45 anni ha ucciso il fratello, di due anni più grande, investendolo con la sua auto per poi passare più volte sul suo corpo, che giaceva a terra. Un omicidio a sangue freddo, seguita da una vera e propria caccia all’uomo.

Arrestato dopo aver ucciso il fratello

Giuseppe Marino, di 45 anni, ha ucciso suo fratello Pasquale, di 47 anni. L’uomo lo ha investito per poi passare più volte sul corpo steso a terra. La vittima è morta sul colpo. Secondo la prima ricostruzione, l’uomo, pastore di professione, era alla guida di un’auto di grossa cilindrata, una Bmw scura con targa straniera. Ha investito il fratello nei pressi del municipio di Mongrassano, poi è tornato indietro per passare più volte sul suo corpo. Alla fine ha deciso di fuggire via, abbandonando il più velocemente possibile il luogo del delitto. Alcuni passanti hanno assistito alla scena e hanno immediatamente chiamato i carabinieri, che hanno fatto partire una caccia all’uomo.

I militari della Compagnia di San Marco si sono messi immediatamente sulle tracce dell’assassino. Intanto, hanno avviato anche tutti i rilievi del caso, per cercare di chiarire la dinamica di quello che con il passare del tempo è stato confermato come un omicidio. L’assassino è stato fermato dai carabinieri nella zona del tribunale. Giuseppe Marino ha immediatamente ammesso le sue responsabilità ed è stato subito sottoposto ad un interrogatorio da parte dei magistrati inquirenti, il pm Donatella Donato e il procuratore capo Mario Spagnuolo. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario aggravato.