Dramma in piscina: ragazzo di 20 anni colpito da arresto cardiaco

Ambulanza
Ambulanza

Un ragazzo di 20 anni è stato vittima di arresto cardiaco mentre nuotava in piscina di viale Gorizia a Legnano (Milano). L’episodio è accaduto lo scorso 6 giugno di domenica. Il giovane è stato intubato e portato in terapia intensiva. Sta lottando tra la vita e la morte. Secondo quanto informa Milano Today, il giovane si stava esercitando col nuoto libero, ha avuto a un tratto un malore ed è andato a fondo. È stato tratto in salvo dai presenti e gli è stata fornita la prima assistenza sul posto in attesa dei medici e degli infermieri del 118, che sono accorsi in automedica e ambulanza.

Arresto cardiaco in piscina: il 20enne è stato portato in ospedale

Il ragazzo è stato portato in seguito nell’ospedale vicino. Il 20enne, che risulta essere di origine indiana, è stato in seguito intubato e ricoverato in terapia intensiva dove si trova attualmente in prognosi riservata.

Un altro giovane morto in un laghetto

Quasi in contemporanea con quanto accaduto al ragazzo in piscina, un altro giovane è morto annegato in un laghetto a Parco delle Cave (Milano). Il giovane si trovava assieme ad alcuni amici. Tuffatosi, lo sventurato non è più riemerso. Si tratta di un uomo egiziano di 28 anni e, nonostante le ricerche da parte dei sommozzatori, il corpo risulta ancora disperso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli