Dramma a Reggio Emilia: uomo ucciso a coltellate nel sonno

dramma a reggio emilia

Tragedia familiare a Reggio Emilia nella notte: un giovane di 27 anni si sarebbe svegliato all’alba per uccidere lo zio di 57 anni mentre dormiva. Il dramma si sarebbe consumato alle prime ore di oggi nella casa di famiglia: vittima e aggressore condividevano infatti lo stesso tetto. Non sono chiari al momento i motivi del folle gesto. Stando ad una prima ricostruzione, il giovane avrebbe impugnato un grosso coltello da cucina per poi colpire l’uomo nel sonno.

Dramma a Reggio Emilia

Gli inquirenti intervenuti sul luogo del delitto hanno avviato le indagini e ricostruito la vicenda: il dramma sarebbe avvenuto attorno alle 5.30 del mattino. Il 27enne si sarebbe svegliato per dirigersi nella stanza dello zio e scagliarsi contro di lui con diverse coltellate fino ad ucciderlo. Le forze dell’ordine stanno indagando ma le cause dell’omicidio sarebbero imputabili a possibili problemi psichiatrici di cui il giovane soffrirebbe da tempo e per i quali sarebbe seguito dai servizi sociali. I soccorsi sono intervenuti sul luogo del delitto e hanno tentato il tutto per tutto per salvare la vittima senza però riuscirci.

Arrestato il 27enne

Il giovane è stato posto in stato di fermo e trasportato poi in ospedale per accertamenti. Il cadavere della vittima è stato sottoposto ad un’analisi preliminare che ha evidenziato i segni di almeno 5 coltellate, che si sono poi rivelate letali. Gli inquirenti hanno già rinvenuto, poco distante dal cadavere, l’arma usata per il delitto e stanno svolgendo tutti i rilievi del caso per fare chiarezza sugli eventi.