Drammatico omicidio-suicidio a Torino: uomo uccide la moglie e poi si spara

·2 minuto per la lettura
Omicidio-suicidio a Torino
Omicidio-suicidio a Torino

Un terribile omicidio-suicidio si è verificato nella notte di domenica 31 ottobre 2021 a Torino, un uomo di 78 anni ha sparato alla moglie di 75 anni e poi si è tolto la vita con la stessa arma. I Carabinieri indagano sulla vicenda.

Omicidio-suicidio a Torino: morti due anziani coniugi

Un drammatico omicidio-suicidio si è consumato nella notte del 31 ottobre 2021 a Torino, nello specifico, Daniele Bruno, 78 anni, ha ucciso la moglie con un colpo d’arma da fuoco e poi con la stessa arma si è sparato un colpo letale alla tempia.

La tragedia si è verificata in via San Quintino, è qui che i Carabinieri sono intervenuti dopo che l’anziano li aveva chiamati per raccontare quanto accaduto, al loro arrivo però gli investigatori non hanno rinvenuto un solo cadavere, ossia quello di Ivana Marita Pennacchio, ma ben due, poichè nel frattempo Daniele Bruno si era suicidato.

Omicidio-suicidio a Torino, morti due coniugi: indagini in corso

Attualmente si indaga sull’omicidio-suicidio consumatosi nella notte del 31 ottobre 2021 a Torino, stando a quanto emerso dalle prime indiscrezioni trapelate sulla vicenda, Daniele Bruno ha sparato alla moglie di 75 anni mentre la donna dormiva, dopo aver compiuto il gesto omicida, il 78enne ha avverito i Carabinieri dell’accaduto con una telefonata e infine si è tolto la vita.

Giunti all’interno dell’appartamento di via San Quintino i Carabineri hanno trovato il cadavere della donna e quello del marito, quest’ultimo era riverso sul divano del soggiorno con un proiettile sparato all’altezza della tempia.

Non è ancora chiaro cosa abbia spinto il 78enne a compiere questo tragico omicidio-suicidio, ciò che si sa per certo è che l’arma che ha ucciso Ivana Marita Pennacchio e Daniele Bruno, la coppia di anziani coniugi, era regolarmente detenuta dall’uomo. I Carabinieri stanno indagando sull’accaduto per comprendere quale possa essere il movente.

Omicidio-suicidio a Torino, morti due coniugi: un biglietto di scuse lasciato ai figli

All’interno dell’appartamento di via San Quintino, dove si è verificato l’omicidio-suicidio, nella notte del 31 ottobre 2021, i Carabinieri hanno trovato un biglietto che è stato scritto dal 78enne, prima di compiere il folle gesto ed è indirizzato ai figli, in poche righe l’uomo chiede scusa per ciò che ha fatto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli