Cannabis dalla Calabria a Cortina, sequestrate 13 milioni di dosi

Droga per 13 milioni di dosi è stata sequestrata dai carabinieri di Reggio Calabria in un'operazione che ha sottratto alla criminalità proventi per 100 milioni di euro alla criminalità. Numerosi arresti sono stati effettuati nella piana di Gioia Tauro in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare nei confronti di persone accusate a vario titolo di coltivazione, detenzione, acquisto e cessione di sostanza stupefacente, detenzione illegale e porto in luogo pubblico di armi da guerra e comuni da sparo e ricettazione.

L'organizzazione, che aveva base nel territorio della piana di Gioia Tauro, aveva strutturato in maniera intensiva e industriale la produzione di marjuana. Quasi 13 milioni di dosi coltivate nei campi dell'area di Gioia Tauro e Taurianova, trasferite e commercializzate in alcune selezionate piazze di spaccio come Cortina d'Ampezzo (Belluno). È di oltre 100 milioni di euro il valore stimato dei profitti che i carabinieri di Reggio Calabria in soli  9 mesi di indagini, hanno sottratto alla criminalità reggina.