Droga a domicilio invece del cibo: 2 finti rider arrestati a Milano

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 2 apr. (askanews) - Ieri a Milano, i vigili hanno arrestato per spaccio due giovanissimi peruviani e denunciato a piede libero una loro connazionale, trovati in possesso di oltre 4,4 chilogrammi di marijuana, 1,1 di hashish e 23 grammi di cocaina. Lo ha riferito in una nota il Comune del capoluogo lombardo, spiegando che per cercare di eludere i controlli, i due fingevano di essere dei rider ed effettuavano le consegne a domicilio degli stupefacenti in motorino con le borse marchiate Glovo.

I due sono stati bloccati ieri in via Porpora. Un 22enne è stato visto entrare in un portone senza portare con sé nulla da consegnare, ed uscirne dopo pochi minuti con un rigonfiamento sospetto sotto la giacca. I "ghisa" gli hanno trovato addosso tre buste di plastica, una con all'interno quattro dosi di cocaina (per un totale di 2 grammi), un'altra con otto dosi di marijuana (42,5 grammi) e una terza con quattro dosi di hashish (per un totale di 40 grammi). Su ogni busta era riportato un nome e un indirizzo scritto a pennarello o altri riferimenti dei destinatari. Mentre controllavano il 22enne, dallo stesso portone è uscito un altro ragazzo di 18 anni, anche lui con la tipica borsa delle consegne a domicilio, che ha spontaneamente dato ai vigili 15 grammi di "erba" divisi sempre in quattro involucri sottovuoto termosaldati con su scritto i nomi dei presunti acquirenti.

Gli agenti della Municipale hanno quindi deciso di effettuare una perquisizione con il cane antidroga nell'appartamento al primo piano di cui aveva le chiavi il 18enne, dove hanno trovato, oltre alla compagna del giovane (una 22enne peruviana), il resto degli stupefacenti all'interno di borse marchiate in questo caso Deliveroo. Sono stati inoltre sequestrati tre bilancini di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi, il pennarello nero utilizzato presumibilmente per scrivere sulle buste, e 1.500 euro in contanti.