Droga: Dpa, confermato calo consumi. Ma non abbassare la guardia

(ASCA) - Roma, 17 apr - I dati della ricerca diffusa oggi

dal CNR sul consumo di stupefacenti da parte degli studenti

''confermano i dati gia' riscontrati dall'indagine SPS-Ita

eseguita l'anno scorso dal DPA, su un campione di oltre

32.000 studenti e pubblicata nell'ultima Relazione annuale al

Parlamento, di cui si riporta una sintesi relativamente al

consumo di droghe illegali''. Cosi' in una nota il

Dipartimento Anti Droghe della presidenza del Consiglio.

''Nessuna sorpresa per i dati forniti dal Cnr - ha

dichiarato Giovanni Serpelloni, capo del Dipartimento

Politiche Antidroga - l'andamento dei dati raccolti da piu'

fonti indipendenti conferma fortunatamente, negli ultimi 3

anni, un calo dei consumi di droga e i segnali piu'

promettenti si sono visti sui giovani tra i 15 e 19 anni, che

sembrano reagire bene alla prevenzione. Anche questi dati

riconfermano quindi la validita' degli interventi messi in

atto in questi anni dalle svariate organizzazioni in campo e

hanno registrato proprio negli ultimi tre anni una riduzione

persistente dei consumi di sostanze stupefacenti e alcoliche

(soprattutto nelle giovani generazioni), una riduzione della

mortalita' e della diffusione delle infezioni da HIV ed un

contenimento delle epatiti. Contemporaneamente si e'

assistito ad un positivo aumento degli utenti in trattamento,

segno questo di una maggiore consapevolezza della necessita'

di interrompere il consumo di droghe. Chiaramente non bisogna

abbassare la guardia. Ancora una volta i dati dimostrano che

e' possibile invertire la tendenza e che una corale azione di

prevenzione e cura e riabilitazione all'interno di un

approccio ben bilanciato puo' portare nel tempo a dei buoni

risultati. Entro giugno il DPA fornira' inoltre i nuovi dati

dell'andamento dei consumi rilevati nel 2012''.

Secondo i dati DPA, ''nel corso del 2011 i soggetti che

non hanno consumato cannabis nel corso degli ultimi 12 mesi

sono il 81,8%; nella meta' dei casi in cui e' stato riportato

il consumo, questo risulta essere occasionale (non piu' di 5

volte al mese). Il 99, 4% dei soggetti intervistati non ha

assunto eroina negli ultimi 12 mesi. Il 97, 9 % dei soggetti

intervistati non ha assunto cocaina negli ultimi 12 mesi. Il

97, 7% dei soggetti intervistati non ha assunto allucinogeni

negli ultimi 12 mesi. Il 98, 7 % dei soggetti intervistati

non ha assunto stimolanti negli ultimi 12 mesi'' .

Ricerca

Le notizie del giorno