Droga e armi: due arresti nello stesso stabile sui Navigli a Milano

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 30 giu. (askanews) - Ieri sera, a Milano, i poliziotti del commissariato Lorenteggio, hanno arrestato in due diversi interventi, due italiani accusati di spaccio di stupefacenti e detenzione di armi clandestine. Lo ha riferito la questura del capoluogo lombardo, spiegando che al termine di un'indagine su un giro di spaccio, gli agenti hanno individuato l'abitazione al terzo piano di un condominio in via Lodovico il Moro a Milano, dove il 35enne padrone di casa, già noto alle forze dell'ordine, nascondeva un chilo di hashish e 120 grammi di marijuana, oltre a 1.170 euro in contanti e tutto il necessario per confezionare le dosi.

Nello stesso stabile, dopo aver notato la presenza di piante di marijuana, i poliziotti hanno deciso di perquisire anche l'appartamento al pianterreno di un 54enne incensurato. Qui i poliziotti hanno sequestrato oltre alle quattro piante di "erba", anche un panetto di quasi un etto di hashish e una pistola semiautomatica clandestina con il relativo munizionamento.

Dagli accertamenti è emerso che i due arrestati non erano in contatto tra loro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli