Droga: Evangelista (M5S), 'attacchi a Dadone superficiali e inaccettabili'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 3 apr. (Adnkronos) – "Gli attacchi alla ministra Fabiana Dadone sono inaccettabili e denotato molta superficialità, anche dal punto di vista giuridico. La delega assegnata dal presidente Draghi è un atto di serietà e credibilità, il lavoro della ministra lo dimostrerà". Lo afferma la senatrice del Movimento 5 stelle Elvira Evangelista, vicepresidente della commissione Giustizia del Senato.

"Il Movimento 5 Stelle -ricorda- considera una priorità assoluta il contrasto all'enorme business illegale del traffico di stupefacenti e agli ingenti danni arrecati, soprattutto ai giovani, da diverse droghe vecchie e nuove. Ricordo però agli esponenti del centrodestra che oggi insorgono, che la Corte di Cassazione ha fissato i limiti entro i quali è consentita la coltivazione domestica della cannabis per uso personale e al legislatore, cioè a noi parlamentari, spetta il compito di recepirlo nelle norme dello Stato. In Italia chi è gravemente malato e vuole fare uso di cannabis a scopo terapeutico si trova in difficoltà perché il Ssn non è in grado di fornire il prodotto nella giusta qualità e quantità. Oltre al danno la beffa: se il malato ricorre all'autoproduzione finisce sotto processo. E ciò nonostante quanto affermato nel 2019 dalla Corte di Cassazione. C'è un lavoro serio e importante da fare in sinergia con tutte le forze politiche, abbandonando la propaganda".