Droga: Gasparri, 'Dadone in malafede, usi terapeutici già consentiti'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 9 apr. (Adnkronos) – “La Dadone è in totale malafede. Non si può occupare di droghe. Gli usi terapeutici sono già largamente consentiti. Di che cosa parla? Si possono usare tante sostanze quando sono impiegate nell'ambito di attività farmaceutiche e sanitarie. Non serve nessuna legge se non per aprire la strada a una legalizzazione della cannabis in quanto tale. Leggi ambigue e provocatorie non possono passare e non passeranno. La Dadone non può e non si deve occupare di materie che vuole utilizzare mettendo a repentaglio l'esistenza stessa del governo. Draghi avvisato mezzo salvato”. Lo dichiara il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri