Droga: M5S, 'da Fi critiche pretestuose a Draghi e Dadone'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 3 apr. (Adnkronos) – "Da Forza Italia arrivano critiche pretestuose e discriminatorie contro la scelta di Draghi che ha affidato la delega per le politiche antidroga alla ministra Fabiana Dadone". Lo affermano le deputate e i deputati componenti della commissione Giustizia di Montecitorio.

"Non si comprende la natura di questi attacchi al presidente del Consiglio e alla ministra Dadone -proseguono gli esponenti pentastellati- che, fra l'altro, ha già annunciato di voler convocare la Conferenza nazionale sulle droghe, che dovrebbe riunirsi ogni anno, ma che non viene convocata da 12 anni. E' palese che ogni forza che siede in Parlamento, a partire dal Movimento 5 Stelle insieme con la ministra Dadone, si batta contro il traffico di stupefacenti portato avanti dalla criminalità organizzata. Quindi questi attacchi appaiono meramente strumentali".