DS 3 Crossback E-Tense, precursore dell'elettrificazione DS

·2 minuto per la lettura

Sin dal suo lancio DS Automobiles ha messo l'elettrificazione al centro della sua strategia con una gamma 100% elettrificata fin dal 2019. Il successo della gamma E-Tense si riflette sul mercato italiano, dove DS ha una quota nel mercato dei veicoli elettrici e ibridi tripla rispetto a quella del mercato totale (1,2% vs 0,4%), a riprova del gradimento che i modelli elettrificati del brand francese hanno riscosso da parte dei clienti italiani. Inoltre, nel 2020 DS è stato il marchio con le più basse emissioni medie di CO2 (83,1 g/km), grazie alla sua gamma elettrificata, che ha totalizzato il 33% delle immatricolazioni.

DS Automobiles ha annunciato che diventerà un brand 100% elettrico a partire dal 2024, un anno chiave perché sarà l’occasione per il lancio di una versione full electric di DS 4 E-Tense (oggi disponibile in versione plug-in) e all’inaugurazione, con un altro modello, della nuova piattaforma STLA Medium, il primo progetto 100% elettrico del gruppo Stellantis.

In questo contesto si inserisce DS 3 Crossback E-Tense, il primo B-SUV premium 100% elettrico sul mercato, che propone prestazioni elettrizzanti in un abitacolo raffinato, nel tipico stile DS. La catena di trazione elettrica del SUV è composta da un motore elettrico da 136 CV e 260 Nm abbinato ad una batteria agli ioni di litio da 50 kWh e un sistema di recupero dell'energia in decelerazione e frenata. L’autonomia è di 320 km. La ricarica rapida da 100 kW offre la possibilità di ricaricare nove km al minuto e di raggiungere l’80% della capacità in 30'. Per effettuare la ricarica della batteria a domicilio, DS propone la Smart Wallbox connessa, con una versione trifase che consente una ricarica completa in cinque ore. Un’altra versione di ricarica monofase permette di ricaricare il 100% della batteria in otto ore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli