Dubai, cerimonia di apertura: al via Expo 2020

·3 minuto per la lettura

Tante le persone che si sono affollate agli ingressi di Expo 2020 Dubai nel giorno inaugurale, tra delegazioni ufficiali, giornalisti, fotografi e naturalmente i primi visitatori insieme allo staff impegnato nelle ultime messe a punto. Nell'atmosfera festosa, a 35 gradi rinfrescati da apposite strutture ombreggianti nelle avenue e boulevard che attraversano i padiglioni, ogni punto del sito espositiivo è lo sfondo perfetto per una foto ricordo o un selfie.

E in mezzo ai comuni visitatori, al Padiglione emiratino, accompagnato da una scorta in immacolata candora bianca, lo sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum (principe ereditario di Dubai, il rampollo della famiglia reale) nello spettacolo di inaugurazione ha pronunciato la formula di inizio ufficiale di inizio dell'Expo.

Ripercorriamo la giornata inaugurale con le immagini più curiose scattate in mezzo alla gente e tra i padiglioni di Dubai.

1) I cancelli di Expo 2020 Dubai si sono aperti alle 8 del mattino, con 11 mesi e 10 giorni di ritardo, per la pandemia da Covid-19, ma con “entusiasmo raddoppiato”, come hanno commentato alcuni organizzatori agli ingressi, dove in tanti si sono radunati, sin dalle prime, insieme allo staff impegnato nelle ultime messe a punto.

2) Il Padiglione degli Emirati Arabi Uniti, firmato dall'architetto di fama internazionale Santiago Calatrava, è tra gli edifici più iconici di tutta l'area Expo e soggetto ricercato dalle telecamere di tutto il mondo. L'edificio è ispirato ad un'aquila in volo, in omaggio alla millenaria tradizione della falconeria, ancora molto in voga nella società locale.

3) Alle 11 del mattino sono iniziate le visite guidate organizzate per gli oltre 60 giornalisti accreditati, molti dei quali anche stranieri. Il direttore artistico Davide Rampello (nella foto al centro) ha illustrato il Teatro della Memoria, cuore del Padiglione, che accoglie la riproduzione in stampa del David di Michelangelo, già figura iconica di tutta Expo 202 Dubai.

4) Proprio all'ingresso del Padiglione Italia c'è l'istallazione di Eni, firmata dallo studio di architettura e innovazione CRA-Carlo Ratti Associati e Italo Rota, che interpreta in chiave artistica il processo di biofissazione intensificata della CO2 sviluppato nei laboratori del nostro Centro Ricerche per le Energie Rinnovabili e l'Ambiente di Novara.

5) Sono tanti i giovani volontari impegnati nel Padiglione. Federica Calafati, 23 anni di Messina, studentessa in Scienze politiche, è tra i 60 selezionati su 8700 domande pervenute. Il progetto è frutto della collaborazione con la Fondazione CRUI, che ha offerto l'occasione a studenti universitari di età compresa tra i 21 e i 28 anni.

6) Con il trascorrere delle ore e il calare della temperatura, ai piedi della grande scala mobile che conduce alla parte espositiva del Padiglione Italia sono apparse le prime code di visitatori. Molti gli italiani, ma anche stranieri curiosi di scoprire le suggestioni di una delle destinazioni turistiche preferite a livello mondiale.

7) Alle 18 l'immancabile taglio del nastro del nostro Padiglione, gesto riservato a Benedetto Della Vedova, Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, alla presenza dell'ambasciatore d'Italia negli Emirati Arabi Nicola Lener e naturalmente del Commissario generale dell'Italia a Expo Paolo Glisenti.

8) Selfie e foto ricordo, Expo è senza dubbio il “place to be” per gli amanti dei social media, con architetture avveniristiche e scenari inconsueti. Expo 2020 Dubai mette a disposizione molto materiale interessante con i suoi servizi di mobilità smart e leggera per i visitatori, tra cui buggy per spostamenti di gruppo e biciclette elettriche.

9) Gli architetti Carlo Ratti e Italo Rota con Matteo Gatto e F&M Ingegneria hanno progettato il Padiglione, che ha già vinto il premio come miglior progetto imprenditoriale dell'anno per  Construction Innovation Awards assegnati ogni anno nel Paese che ospita l'Esposizione.

10) Il sito di Expo è rimasto illuminato fino a notte fonda per festeggiare la prima delle 182 giornate del semestre espositivo. Al calar del sole, artisti sono apparsi in ogni angolo e il sito si è animato con musiche, danze, spettacoli, cornice di tutte le cerimonie di apertura degli oltre 190 Padiglioni partecipanti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli