"Dubbi sulla finale di Euro 2021 a Wembley", dice Schinas

·1 minuto per la lettura

AGI - “A livello personale, voglio condividere i miei dubbi sulla possibilità di organizzare le semifinali e la finale (degli Europei, ndr) allo Stadio Wembley, che sarà pieno, mentre il Regno Unito limita le possibilità di movimento dei suoi cittadini verso l'Unione europea”. Lo ha detto il vice presidente della Commissione europeo, Margaritis Schinas, nel corso di un'audizione al Parlamento europeo. “In questo tipo di decisioni ci vuole un minimo di reciprocità e proporzionalità e l'Uefa farebbe bene ad analizzare con cura le sue decisioni pensando alle sue ripercussioni”, ha aggiunto il commissario. 

Il motivo è la situazione Covid in Gran Bretagna dove sono raddoppiati i nuovi casi di contagio da Covid-19: secondo i dati diffusi oggi dalle autorità britanniche, i contagi giornalieri sono ammontati a 22.868. I decessi hanno invece registrato un calo del 40%.

La Uefa, secondo Schinas, dovrà soppesare la sua decisione. "Non è una decisione innocente. Dovrà essere presa con cognizione di causa", ha aggiunto. Lo scorso 22 giugno, il governo britannico ha annunciato che sugli spalti di Wembley potranno assistere a semifinali e finale degli Europei più di 60 mila spettatori, 20 mila più dei 40 mila previsti inizialmente. La capienza totale è di 90 mila persone. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli