Due adolescenti sono stati fermati a Manchester per l'assalto alla sinagoga in Texas

·1 minuto per la lettura

AGI - Sono stati arrestati due adolescenti a Manchester, nel nord dell'Inghilterra, nell'ambito delle indagini sulla cattura di un gruppo di fedeli e il rabbino nella sinagoga di Colleyville, in Texas sabato scorso. Lo ha reso noto la polizia britannica che però non ne ha ancora rivelato l'identità, né l'età.

Ieri l'Fbi aveva reso nota l'identità del sequestratore dopo che il Foreign Office a Londra aveva confermato la sua cittadinanza britannica: Malik Faisal Akram aveva 44 anni e in effetti, dalle conversazioni captate prima che il live streaming del servizio in corso nella sinagoga fosse interrotto, si era percepito che aveva un accento britannico. Akram, originario di Blackburn, nel nord dell'Inghilterra, era arrivato all'aeroporto internazionale John F. Kennedy di New York due settimane fa e in seguito aveva acquistato l'arma che ha poi usato nella sinagoga.

Nelle sue lunghe trattative con gli agenti statunitensi, trattative in cui è intervenuta anche la sua famiglia che non è riuscita a convincerlo, Akram ha chiesto il rilascio della scienziata pachistana Aafia Siddiqui, che sta scontando una pena detentiva di 86 anni in Texas per aver tentato di uccidere soldati e agenti statunitensi mentre era detenuta in Afghanistan.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli