Due bambini su dieci soffrono di carie, ottobre Mese prevenzione

Cro-Mpd

Roma, 25 set. (askanews) - Già all'età di 4 anni, 2 bambini su 10 soffrono di carie (dati OMS), la malattia più diffusa al mondo ma che ora risulta maggiormente sotto controllo e in miglioramento. Dall'altra parte, rimane ancora troppo alta la quota di italiani che non effettua almeno una visita di controllo in un anno, né altri trattamenti dal dentista. Per questo l'iniziativa del Mese della Prevenzione Dentale di Mentadent e ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani), che partirà ad ottobre con la sua 39° edizione, ha l'obiettivo di coinvolgere ancora più persone, con nuovi servizi e nuovi strumenti, per invitare ad occuparsi di più della propria salute orale e per dimostrare che, laddove fatto un buon lavoro, i buoni risultati si vedono.

La nuova edizione consolida e amplia la collaborazione tra Mentadent e ANDI, forte di un coinvolgimento nello scorso anno di oltre 10.000 dentisti volontari e della realizzazione di più di un milione di visite odontoiatriche garantite. Grazie all'iniziativa, tutti i dentisti aderenti si mettono a disposizione del pubblico per offrire un controllo completo della salute orale e per informare sulle corrette pratiche di igiene dentale quotidiana, supportati quest'anno anche dalla speciale guida illustrata e adatta anche ai bambini, realizzata con il supporto scientifico di ANDI.

"Consci del fatto che sia fondamentale intercettare i primi campanelli di allarme e adottare misure preventive per salvaguardare la salute orale", Mentadent e ANDI puntano a duplicare il numero delle persone raggiunte, ampliando quest'anno le loro attività di comunicazione e di prevenzione attraverso il lancio del primo programma di prevenzione sociale e "social" in ambito dentale. Il "Mese della Prevenzione Dentale" metterà a disposizione una formazione specifica e un supporto digitale a tutti i dentisti che aderiranno all'iniziativa, al fine di diffondere in maniera strutturata i messaggi di prevenzione e di salute orale a tutti i loro pazienti anche tramite i loro canali social. In più, anche la prenotazione per la visita presso i dentisti volontari sarà più facile e digitale, con la possibilità di reperire le informazioni sui dentisti ANDI aderenti e prenotare la visita direttamente su Google.

In particolare, e per la prima volta, saranno attuate azioni di comunicazione social che potranno compiere in prima persona tutti gli studi aderenti. Si tratterà dunque di un'occasione importante per i cittadini, ma altrettanto utile per i professionisti, che potranno utilizzare il Mese della Prevenzione per avviare azioni di contatto con quei pazienti che da più tempo non frequentano lo studio o con persone che condividono del loro network social che non sono ancora pazienti.(Segue)