Due bambini su dieci soffrono di carie, ottobre Mese prevenzione -2-

Cro-Mpd

Roma, 25 set. (askanews) - "Quest'anno il dentista è ancora più protagonista della campagna, avendo lui stesso la possibilità di attivarsi con nuovi canali e strumenti per diffondere la cultura della prevenzione dentale e del cavo orale in Italia - commenta Carlo Ghirlanda, Presidente Nazionale ANDI - Puntiamo a rendere il prossimo Mese della Prevenzione uno strumento ancora più dinamico con cui attivare in maniera efficace la prevenzione orale dei cittadini e con cui spiegare come sia possibile prevenire patologie che possono essere evitate attraverso una corretta e costante attività di controllo" .

Guardando anche agli ultimi dati, emerge infatti come ancora oggi la cultura della salute orale non sia sufficientemente diffusa. Come spiega Roberto Ferro, Direttore dell'Unità Operativa Complessa di Odontostomatologia dell'AULLS 6 Euganea, "la salute orale della popolazione occidentale nei paesi industrializzati è enormemente migliorata in questi ultimi 50 anni e la carie, che ha sempre accompagnato la storia dell'uomo, inizia finalmente a diminuire. Questo è stato possibile grazie anche ad una maggiore opera di sensibilizzazione sull'importanza di mantenere un elevato standard di igiene orale e grazie al diffuso consumo di dentifrici contenenti il fluoro. In paesi come la Danimarca, ad esempio, la carie è diminuita di oltre il 90%: se un bambino di 12 anni nella seconda metà degli anni '70 aveva in media poco più di 5 denti cariati, adesso ha meno di mezzo dente. Nel Nord Europa esistono Servizi Sanitari Odontoiatrici Pubblici che si rivolgono, in modo specifico, a tutta la popolazione infantile ed adolescenziale con una forte impostazione preventiva. Nel nostro Paese non esiste un'odontoiatria pubblica simile, se non limitata e strutturata in senso terapeutico più che preventivo".

"Il 'Mese della Prevenzione Dentale' è il primo e più longevo programma a sostegno della prevenzione dentale esistente in Italia, di cui siamo molto orgogliosi. Come Unilever sentiamo forte la responsabilità di contribuire al miglioramento della salute e lo facciamo anche attraverso un brand come Mentadent che ogni giorno raggiunge milioni di persone - spiega Fulvio Guarneri, Presidente Unilever Italia - grazie anche alla competenza e collaborazione dei professionisti di ANDI, negli anni abbiamo costruito un solido rapporto di fiducia con le persone e vogliamo continuare ad essere percepiti come il brand che aiuta le famiglie a prendersi cura della propria salute orale e a giocare d'anticipo con la prevenzione"

Le iniziative del Mese della Prevenzione Dentale saranno attive durante tutto il mese di ottobre e, come ogni anno, sarà possibile richiedere una visita presso uno dei 10.000 dentisti volontari ANDI aderenti, chiamando il numero verde 800.800.121 o visitando il sito www.mentadent.it.