Due ciclisti colpiti da un fulmine: morto l'industriale Alberto Balocco

Alberto Balocco (Photo by Franco Origlia/Getty Images)
Alberto Balocco (Photo by Franco Origlia/Getty Images)

Tragica sorte per due ciclisti rimasti folgorati da un fulmine sulle montagne del Torinese. Una delle due vittime è l'imprenditore Alberto Balocco. L'incidente è avvenuto a Pragelato, nella zona del rifugio dell'Assieta. A dare l'allarme è stato un automobilista di passaggio che ha notato i mountain biker esanimi a terra.

Alberto Balocco, cinquantasei anni compiuti il 25 agosto, era presidente e amministratore delegato dall'industria dolciaria fondata dal nonno nel 1927 e tuttora controllata dalla famiglia. La seconda vittima è Davide Vigo, 55 anni, originario di Torino e residente in Lussemburgo.

LEGGI ANCHE: Morto a 91 anni Aldo Balocco: era il patron della nota azienda dolciaria

Sul posto, lungo la strada che conduce al rifugio dell'Assietta, è stato inviato un mezzo del servizio di elisoccorso regionale, che è atterrato con notevoli difficoltà per via delle condizioni meteo. L'equipe medica ha tentato delle manovre di rianimazione cardiocircolatoria, ma senza esito.

Hanno preso parte all'intervento squadre a terra del Soccorso alpino e personale dei carabinieri.

Costernato il commento su fb del sindaco di Fossano (Cn) Dario Tallone: "È giunta purtroppo la tragica notizia della morte di Alberto Balocco in un incidente. Profondo dolore per la nostra comunità fossanese. Cordoglio e vicinanza alla famiglia".

Albertro Balocco era sposato ed era padre di tre figli. Meno di due mesi fa, a inizio luglio, era morto il papà Aldo. Il 25 agosto aveva compiuto 56 anni.

LEGGI ANCHE: Agricoltore colpito da fulmine mentre controlla gregge, muore a 41 anni

GUARDA ANCHE: Fulmine in campo colpisce un calciatore

"Adorava tutti gli sport che combinano tecnica, velocità e contatto con la natura, ed era un grande appassionato di montagna, di vento e di mare", si legge in un comunicato dell'azienda, "amava viaggiare, soprattutto in compagnia della sua famiglia. Da sempre impegnato nello sviluppo dell'azienda di famiglia, Alberto Balocco è riuscito con successo a farla diventare una realtà leader nel mondo del dolciario e uno fra i più noti marchi del 'made in Italy'. La sua umanità unita ad entusiasmo, altruismo e straordinario senso del dovere verranno sempre ricordati. Un grande uomo, profondamente legato alla sua famiglia, nonchè un grande imprenditore con un grande cuore".

LEGGI ANCHE: Morto Alberto Balocco, l’industriale è stato colpito da un fulmine in mountain bike

Laureato nel 1989 in Economia e Commercio all'Università di Torino, Alberto Balocco aveva conseguito il master in organizzazione aziendale alla Bocconi di Milano, nel 1990 aveva fatto fa il suo ingresso nell'azienda di famiglia come assistente alla direzione commerciale. Fra il 1994 e il 1998 è stato vicepresidente del Gruppo giovani imprenditori di Confindustria Cuneo; dal 1997 al 2015 consigliere di amministrazione della Cassa di risparmio di Fossano, dal 2010 al 2016 presidente della Consulta per la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale della città di Fossano. Dal 2011 è stato membro del consiglio direttivo di Aidepi (Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane).

LEGGI ANCHE: Morte dell’imprenditore Balocco, il comunicato dell’azienda