Due denunce per l'aggressione

·2 minuto per la lettura
Aggressione Rider
Aggressione Rider

Due ragazzi di 20 e 23 anni, già noti alle forze dell’ordine in quanto appartententi alla tifoseria organizzata del Cagliari, sono stati denunciati per l’aggressione ad un rider durante i festeggiamenti dopo la partita Italia-Spagna.

Rider aggredito a Cagliari: due denunciati

Il rider Alessandro Ghiani è stato spinto e fatto cadere dal motorino nella notte del 7 luglio, durante i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia contro la Spagna. L’uomo stava lavorando quando è stato aggredito. Ora sono stati trovati i primi due indagati. La polizia ha individuato e denunciato due giovani che avrebbero partecipato a questa aggressione. Si tratta di un ragazzo di 20 e di uno di 23 anni, che dovranno rispondere del reato di violenza privata. Come annunciato dalla Squadra mobile di Cagliari, che sta portando avanti le indagini, i due giovani erano già noti alle forze dell’ordine, in quanto appartenenti alla tifoseria organizzata del Cagliari.

Rider aggredito a Cagliari: denuncia e multa

Oltre alla denuncia per l’aggressione al rider, i due ragazzi sono stati multati per inosservanza delle norme anti-Covid. Dovranno pagare 500 euro di multa per la violazione delle regole di prevenzione del Covid durante i festeggiamenti per la nazionale nel capoluogo sardo. Nei video che sono stati registrati quella sera nessuno dei due indossava la mascherina, nonostante fosse una situazione di assembramento. Ad inchiodare i due ragazzi sono state proprio quelle immagini riprese con i cellulari e in seguito pubblicate sui social network. I video in poche ore sono diventati virali, scatenando l’indignazione generale. Le immagini hanno aiutato le forze dell’ordine ad identificare i due giovani.

Rider aggredito a Cagliari: gli aggressori

I filmati osservati dalla polizia sono stati importanti per riuscire ad individuare gli autori dell’aggressione e i Falchi della Squadra Mobile, coordinata da Fabrizio Mustaro, sono riusciti a trovare i due giovani, appartenenti agli Sconvolts, gruppo ultras. Nei filmati si vedono i giovani che hanno fermato lo scooter del rider e dopo averlo deriso lo hanno spintonato e fatto cadere. Hanno preso a calci lo scooter e colpito l’uomo con l’asta di una bandiera, durante i festeggiamenti. Il rider, due giorni dopo l’aggressione, era stato ricevuto dal sindaco di Cagliari, Paolo Truzzo, che aveva voluto scusarsi a nome della città per quanto accaduto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli