Due donne pilota saudite gareggeranno alla Dakar

·1 minuto per la lettura

AGI - Dania Akeel e Mashael al-Obeidan saranno le prime due donne saudite a partecipare al rally di Dakar dopo che la Saudi automobile and motorcycle federation (Samf) ha concesso le licenze necessarie per prendere parte alla competizione, secondo quello che riportano i media locali.

Al-Obeidan ha descritto la partecipazione alla manifestazione come "un sogno che si avvera”. La pilota ha aggiunto che, insieme alla sua collega, sta “aprendo la strada ad altre donne".

L'Arabia Saudita ha concesso alle donne il diritto di guidare per la prima volta solo nel 2018.

Il rally di Dakar, che si svolge ogni anno dal 1978, e tradizionalmente inizia a Parigi, in Francia, per concludersi a Dakar, in Senegal. I problemi di sicurezza in Mauritania hanno fatto sì che la gara abbia seguito quella rotta per l'ultima volta nel 2007.

Dal 2020 si svolge interamente in Arabia Saudita. La corsa di 12 giorni partirà il primo gennaio nella città saudita di Jeddah. I piloti attraverseranno un percorso attraverso i deserti e le montagne del Paese, percorrendo fino a 600 chilometri al giorno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli