I due ex imputati per l'omicidio di Meredith Kercher hanno visitato la città Gubbio

Amanda Knox e Raffaele Sollecito
Amanda Knox e Raffaele Sollecito

Raffaele Sollecito e Amanda Knox in Italia per una reunion dopo 15 anni dalle vicende giudiziarie che ebbero per il delitto di Perugia. Secondo quanto riportato dal Daily Mail i due ex imputati per l’omicidio della 21enne Meredith Kercher hanno visitato Gubbio assieme. Ecco cosa riporta il media britannico: “Amanda Knox e il suo ex amante Raffaele Sollecito si sono riuniti in Italia 15 anni dopo essere stati arrestati e ingiustamente condannati per l’omicidio della britannica Meredith Kercher”.

La reunion di Raffaele Sollecito e Amanda Knox

Sui social ci sarebbe anche una “foto spensierata” nella quale i due sono stati visti sorridere mentre visitavano la storica città di Gubbio. La scelta non pare casuale, perché? Perché Gubbio è proprio la città che i due avevano intenzione di visitare il giorno in cui il cadavere di Meredith Kercher venne ritrovato nella casa di Perugia.

A 15 anni dal delitto le parole dei due

Sono passati quasi 15 anni dal giorno dell’omicidio della studentessa inglese e il 38enne Sollecito ha detto al Mirror che sarebbe stata “la cosa più bella” riunirsi con la 35enne Knox. Una cosa “bella” dopo la loro lunga vicenda giudiziaria vide i due a suo tempo trascorrere quattro anni in prigione ingiustamente. La Knox invece solo pochi giorni fa aveva ancora spiegato di “soffrire dello stigma di una falsa accusa”. La 21enne studentessa di Leeds Meredith Kercher venne trovata sgozzata e con segni di violenza sessuale il 2 novembre 2007.