Due fratelli scomparsi. La sorella: “Aiutateci a trovarli”

Fratelli scomparsi

Domenica 9 febbraio, sono scomparsi da Dolianova, nel Sud della Sardegna, due fratelli, Davide e Massimiliano, 40 e 36 anni, erano a bordo dell’automobile di Davide. A dare l’allarme sono stati i familiari dei due, che preoccupati hanno lanciato subito l’appello: “Come possono sparire nel nulla con l’auto? Aiutateci a ritrovarli”. I due avrebbero fatto perdere le loro tracce nel tardo pomeriggio, dopo l’ennesima provocazione da parte di un vicino. Tra loro le liti e le denunce duravano da tempo come confermato anche da Eleonora, la sorella di Davide e Massimiliano, che si è precipitata in Sardegna da Roma: “Erano molto adirati, ma non sappiamo per cosa, dopodiché il nulla. Nessuna notizia. Davide aveva il telefono spento e Massimiliano ha lasciato il telefono a casa”.

Fratelli scomparsi dopo una lite con i vicini

Secondo una prima ricostruzione tra i due fratelli ed il vicino ci sarebbe stata un’altra lite, l’uomo avrebbe infatti sputato a terra in segno di disprezzo, a seguito di questo gesto, Davide avrebbe chiamato il fratello Massimiliano, probabilmente per farsi aiutare a porre fine a quella situazione conflittuale, ormai perpetrata da molto tempo. I due vicini si erano denunciati a vicenda più volte, e Davide avrebbe pure ritrovato il suo cane ucciso davanti alla porta della sua abitazione. Non si hanno più tracce dei due dal primo pomeriggio di domenica 9 febbraio. il cellulare di Davide è spento, mentre quello di Massimiliano è rimasto a casa. Le forze dell’ordine stanno svolgendo le ricerche in tutte le zone e le campagne circostanti a Dolianova anche se non momento non ci sono tracce dei due fratelli e dell’auto di Davide. non si esclude che i due possano essere stati vittima di un incidente o un atto vandalico.