In due giorni sono stati cancellati quasi 5 mila voli (ma non quello di Babbo Natale)

·1 minuto per la lettura

AGI - Il picco di casi di Omicron nel mondo ha avuto un impatto diretto sugli equipaggi delle compagnie aeree e sulle persone che gestiscono il traffico nei cieli; il risultato è che in soli due giorni, nel week-end di Natale, sono stati annullati quasi 5.000 voli dalle compagnie aeree mondiali. E il numero va crescendo.

Secondo il sito Flightaware, alle 10:30 di oggi c'erano già state 2.370 cancellazioni di voli, delle quali 820 collegate agli Stati Uniti (voli internazionali o interni); e oltre 2.460 ritardi.

Venerdì erano state registrate circa 2.400 cancellazioni e oltre 11.000 ritardi. E Flightaware prevede già per domani, domenica, 730 cancellazioni.

Fortunatamente, tanto marasma non ha avuto conseguenze nel viaggio di Babbo Natale: l'omone barbuto ha fatto tutto il suo periplo, come da tradizione e consegnato tutti i suoi regali.

Secondo il North American Aerospace Defense Command che da oltre 60 anni, con tanto di radar e satelliti, ne segue scrupolosamente per 63 anni, Babbo Natale ha consegnato oltre 7,3 miliardi di regali, in pratica uno per ogni abitante del pianeta, cattivi compresi.

#NORAD tracking aircraft, the E-3 Sentry has confirmed Santa is travelling South from Alaska. The Airborne early warning and control (AWACS) aircraft can detect all aircraft within its operating range.https://t.co/Um7R22rVsw pic.twitter.com/1SHSiLwAPX

— NORAD Tracks Santa (@NoradSanta) December 25, 2021

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli