La sparatoria a Ibiza tra due italiani dopo una rissa per motivi di gelosia

·1 minuto per la lettura

AGI - Non un agguato ma una rissa per motivi di gelosia degenerata in una sparatoria a Ibiza. Secondo quanto apprende l'AGI da fonti investigative, i tre italiani protagonisti dell'episodio - un 28enne, un 33enne e un 35enne residenti sull'isola delle Baleari - partecipavano ad una festa organizzata nell'appartamento abitato dal più giovane dei tre quando improvvisamente è scoppiata una violenta lite, probabilmente per la partner di uno di loro.

LEGGI ANCHE: Sparatoria tra italiani a Ibiza, si è costituito il ricercato

GUARDA ANCHE - Aerei, le liti più assurde: non solo il caso Ibiza-Milano

Ad un certo punto, secondo una prima ricostruzione, il 33enne avrebbe prima colpito il padrone di casa con il calcio di una pistola poi avrebbe esploso alcuni colpi ferendolo gravemente alla testa e ad un ginocchio; il 35enne ha riportato invece solo una ferita di striscio.

Il fatto è avvenuto in una villa a Santa Eularia, sulla costa centro-orientale dell'isola spagnola delle Baleari. La sparatoria è avvenuta nella notte e i servizi di emergenza hanno ricevuto la chiamata intorno alle 2:30. Il 28enne, riferiscono fonti ospedaliere, è ricoverato in condizioni gravissime e ha subito un'operazione per l'estrazione di un proiettile dal cranio. Il 35enne ha subito invece lesioni lievi.

Il comando della Guardia Civil delle Baleari aveva riferito che un'automobile, con a bordo tre persone secondo alcuni testimoni, si è fermata di fronte alla villa dove si stava svolgendo la festa e uno degli occupanti ha abbassato il finestrino e ha aperto il fuoco. L'automobile è ripartita subito dopo, dandosi alla fuga. 

La sparatoria è avvenuta per la precisione nel quartiere di Can Ramon, nei pressi del poligono industriale di Ca na Palava. La villa dove si stava svolgendo la festa era stata presa in affitto.

GUARDA ANCHE - Florida, due bambini sparano alla polizia