Due migranti in ospedale polacco riportati al confine Bielorussia

·1 minuto per la lettura
featured 1541524
featured 1541524

Roma, 19 nov. (askanews) – Due migranti, un siriano e un iracheno, sono stati prelevati tra le lacrime da un ospedale nella città polacca di Bielsk Podlaski, vicino al confine con la Bielorussia.

Le guardie di frontiera polacche dovranno riportare Mansour, siriano 42enne, e Aland, iracheno di 20 anni, al posto di controllo sul confine, a Dubicze Cerkiewne, Polonia nord-orientale, dove i due migranti, che erano stati ricoverati dopo avere trascorso un mese nella foresta tra la Bielorussia e la Polonia, saranno o rimpatriati o verrà loro permesso di fare richiesta di asilo. Un terzo migrante iracheno resta ricoverato: le sue condizioni di salute non gli permettono di essere trasportato.

(immagini Afp)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli