I due rapper arrestati

·2 minuto per la lettura
Baby Gang e Neima Ezza
Baby Gang e Neima Ezza

Baby Gang e Neima Ezza sono due rapper che sono stati arrestati per rapina, violenza e minacce, insieme ad un terzo ragazzo. Gli episodi contestati sarebbero quattro, avvenuti tra Milano e Vignate.

Baby Gang e Neima Ezza, chi sono i due rapper arrestati per rapina, violenza e minacce

Due giovani rapper e un terzo ragazzo, mercoledì 19 gennaio, sono stati arrestati in un’operazione condotta dalla polizia di stato e dai carabinieri e coordinata dalla Procura di Milano, con l’accusa di minacce, violenza e rapina. Secondo l’ordinanza di misura cautelare disposta dal giudice per le indagini preliminari Scuderi su richiesta del pubblico ministero Lesti, è stato disposto che il rapper Zaccaria Mouhub, in arte Baby Gang, venga sottoposto a misura cautelare in carcere, mentre gli altri due ragazzi, il rapper 20enne Amine Ez Zaarauoi, in arte Neima Ezza, e un 18enne, vengano sottoposti agli arresti domiciliari.

Baby Gang e Neima Ezza arrestati: si cercano complici

Gli arresti sono stati eseguiti tra Milano e Sondrio. Gli episodi contestati sono quattro e sarebbero avvenuti tra Milano e Vignate. Sulla base delle indagini condotte dagli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico della Questura di Milano e dai militari della compagnia Carabinieri di Pioltello, è emerso che i tre giovani avvicinavano le vittime facendosi forza “della superiorità numerica e delle minacce” e si sarebbero fatti consegnare soldi, gioielli ed effetti personali. Le vittime sono state aggredite alle Colonne di San Lorenzo e in piazza Vetra nel maggio 2021. Secondo quanto ricostruito, le vittime sarebbero state bloccate, picchiate e derubate. Stessa cosa, a due mesi di distanza, a Vignate. Uno di loro aveva con sé una pistola. Gli investigatori stanno cercando eventuali complici.

Baby Gang e Neima Ezza arrestati: chiesta la sorveglianza speciale

Il 12 gennaio la Questura di Sondrio aveva chiesto la sorveglianza speciale nei confornti di Baby Gang. Sulla questione verrà presa una decisione l’8 febbraio dalla corte della sezione misure di prevenzione del tribunale di Milano, presediuta da Fabio Roia. Nella richiesta hanno scritto che il giovane rapper sarebbe socialmente pericoloso. Tra il 2020 e il 2021 ha collezionato un lungo elenco di denunce e di Daspo, emessi nelle città di Lecco, Milano, Cattolica, Misano Adriatico, Riccione, Rimini e Bellaria Igea Marina. Ad Aprile 2021 i due rapper avevano radunato trecento ragazzi per realizzare un video nel quartiere San Siro, creando un grande assembramento che ha attirato le forze dell’ordine, prima che si scatenassero tafferugli. Alcuni tagazzi hanno iniziato a lanciare sassi e bottiglie contro gli agenti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli