Due ricercati stranieri, uno per omicidio, arrestati a Milano

Red-Alp
·1 minuto per la lettura

Milano, 27 ott. (askanews) - La polizia ha arrestato, in esecuzione di un arresto ai fini estradizionali emesso dall'autorità giudiziaria dei loro rispettivi Paesi, un 43enne romeno condannato a 3 anni e 4 mesi per contrabbando di tabacchi, e un 56enne moldavo condannato a 12 anni per l'omicidio preterintenzionale di un avventore di un esercizio commerciale aggredito nel 2013 in Moldavia. Lo ha riferito la questura di Milano, spiegando che il 43enne romeno è stato individuato e fermato dagli agenti della squadra mobile a Rodano (Milano), dove aveva avviato un'attività imprenditoriale legata alla ristorazione, poco distante dalla sua abitazione. Il latitante 56enne Iurii Faina, che nel corso di una violenta lite aveva ucciso l'uomo a calci e pugni, era fuggito dalla Moldavia nel 2017 poco prima che la sentenza di condanna fosse divenuta definitiva. Come per il cittadino romeno, anche in questo caso la sua presenza a Milano è stata segnalata dal Servizio per la cooperazione internazionale di polizia (Scip)- Sirene, e i poliziotti della Mobile lo hanno localizzato e fermato in un appartamento in zona Sempione. I due latitanti sono stati accompagnati nella casa circondariale di San Vittore in attesa della decisione della Corte d'Appello di Milano in merito alla loro estradizione.