Due scosse di terremoto nell'Adriatico centrale

·1 minuto per la lettura

AGI - Due scosse di terremoto a distanza di poche decine di minuti. Una prima scossa di magnitudo tra 5.6 è stata registrata nell'Adriatico centrale. Lo ha riferito l'Ingv, l'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. La scossa è stata registrata alle 14 e 47. Il terremoto è stato avvertito in Campania, nel nord della Puglia, in Abruzzo e anche a Roma. "Al momento nessuna segnalazione di danni o richiesta di aiuto è stata ricevuta dalle sale operative", riferiscono i vigili del fuoco. La scossa è stata localizzata ad una profondità di 5 km. La seconda scossa è stata di magnitudo 4.1.

Mentre aspettiamo i dati ufficiali dell'INGV, vi possiamo dire che il #terremoto è stato avvertito in un ampia zona dell'Italia. Marche, Abruzzo, Molise e Puglia sono le regioni in cui è stato avvertito maggiormente. Non mancano comunque segnalazioni da Campania e Lazio. pic.twitter.com/RaqkjADGsj

— Il Mondo dei Terremoti (@mondoterremoti) March 27, 2021