Due senatori Rep: non ricordiamo insulti Trump a Paesi stranieri

A24/Pca

New York, 12 gen. (askanews) - I senatori repubblicani Tom Cotton e David Perdue "non ricordano di aver sentito dire al presidente" i commenti "specifici" riferiti dalla stampa e confermati dal senatore Dick Durbin nei confronti di Paesi africani e centroamericani, ovvero "luoghi merdosi".

I senatori hanno poi affermato, in un comunicato stampa, che Trump ha parlato dello "squilibrio nell'attuale sistema migratorio, che non protegge i lavoratori americani e i nostri interessi nazionali".

Trump ha negato di aver pronunciato i commenti spregiativi su Haiti e Paesi africani che gli ha attribuito il Washington Post, ma il senatore democratico Dick Durbin, presente all'incontro alla Casa Bianca sull'immigrazione, ha confermato le parole pronunciate dal presidente degli Stati Uniti. Durbin ha detto che Trump ha ripetutamente definito quei Paesi degli "shitholes", ovvero dei "luoghi merdosi". "È la parola esatta usata dal presidente, non una volta sola ma ripetutamente", ha detto il senatore alla Msnbc.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità