I due si sono conosciuti nella palestra di Rebibbia ed hanno discusso di avvocati da cambiare

Gabriele Bianchi
Gabriele Bianchi

Uno dei condannati per l’omicidio di Willy Monteiro, Gabriele Bianchi, fa amicizia con Valerio del Grosso, il killer di Luca Sacchi: Fanpage spiega che i due si sono conosciuti nella palestra del carcere di Rebibbia ed hanno discusso di avvocati da cambiare. Ad essere precisi sarebbe stato proprio Del Grosso a consigliare a Bianchi di prendere il suo avvocato in surroga di Massimiliano Pica che aveva comunicato sempre a Fanpage “di aver lasciato un mese fa l’incarico per sua scelta, per divergenze di vedute, divenute inconciliabili“.

Bianchi fa amicizia con Del Grosso

Il giovane condannato in primo grado a 27 anni di carcere per l’omicidio di Luca Sacchi, avrebbe quindi dato dei consigli ad uno dei gemelli reduci dal primo grado per l’omicidio di Colleferro. Repubblica spiega che la difesa in appello dei fratelli Bianchi sarà assunta da Valerio Spigarelli, Ippolita Naso e Pasquale Ciampa. E proprio Spigarelli è la toga che con il collega Alessandro Marcucci ha difeso Del Grosso che in aula rischiava il fine pena mai.

Storie simili e appelli pendenti per entrambi

I due condannati sono quasi coetanei ed hanno una storia giudiziaria omologa: Gabriele ed il fratello Marco sono condannati in primo grado ed imputati in secondo per l’omicidio del 21enne di Paliano Willy Monteiro Duarte, mentre Valerio Del Grosso è condannato in primo grado per il colpo alla testa di Luca Sacchi davanti ad un pub in via Mommsen nel quartiere Appio a Roma.