Due turiste violentate in una delle spiagge più famose di Maiorca

turiste violentate maiorca

All’alba di domenica scorsa due turiste in vacanza a Maiorca, in Spagna, sono state violentate. Gli stupri potrebbero non essere collegati, ma entrambi sono avvenuti su una delle spiagge più famose dell’isola: Playa de Palma. La polizia, inoltre, sta indagando i due casi ed è in cerca dell’aggressore. Una delle due vittime di violenza è una 20enne tedesca; la secondo, invece, non è stata ancora identificata. Potrebbe trattarsi, comunque, di una “straniera”.

Turiste violentate a Maiorca

La polizia sta cercando l’aggressore che ha violentato due ragazze straniere all’alba di domenica scorsa. Gli stupri sono avvenuti a Playa de Palma ai danni di una ragazza tedesca di 20 anni e un’altra non ancora identificata. Le due donne sono state visitate dai medici dell’ospedale di Son Llàtzer. Il cerchio della polizia si restringe: secondo il racconto delle vittime, infatti, l’aggressore parlava spagnolo. La turista tedesca, inoltre, ha subito denunciato la violenza; la seconda ragazza, invece, si trova momentaneamente sotto shock.

La ricostruzione

La prima ragazza, quella di 20 anni, ha raccontato alla polizia di aver incrociato l’aggressore all’alba in uno dei famosi locali di Playa de Palma. Una volta usciti dal locale, però, si sarebbero diretti in spiaggia dove poco dopo si è consumata la violenza. L’altra vittima, invece, sarebbe stata violentata a S’Arenal. Gli inquirenti stanno vagliando le immagini delle telecamere di sicurezza per accertare e chiarire gli abusi. Infine, la polizia sta interrogando alcune persone presenti quella sera in zona.