Due vulcani eruttano nell'estremo oriente della Russia

(Adnkronos) - Da due vulcani della penisola russa di Kamchatka fuoriescono nubi di cenere e lava e gli scienziati sostengono che potrebbero essere in arrivo eruzioni di grande portata. La penisola, che si estende nell'Oceano Pacifico a circa 6.600 chilometri a est di Mosca, è una delle aree a maggiore concentrazione geotermica al mondo, con circa 30 vulcani attivi. L'istituto di vulcanologia dell'Accademia delle Scienze russa ha dichiarato che solo sul Klyuchevskaya Sopka sono state registrate fino a 10 esplosioni all'ora. Flussi di lava ed emissioni di cenere provengono anche dal vulcano Shiveluch.