Durigon: “Riaperture graduali prima del 2 maggio, fiducioso sul futuro”

·1 minuto per la lettura
Durigon riaperture 2 maggio
Durigon riaperture 2 maggio

Il sottosegretario all’Economia Claudio Durigon ha affermato che, sulla base dei dati epidemiologici e come annunciato da Draghi, si potranno valutare riaperture graduali prima del 2 maggio: “Dai dati vedo buoni spiragli, sono molto fiducioso sul futuro“.

Durigon: “Riaperture prima del 2 maggio”

Intervenuto durante il programma L’imprenditore e gli altri su Cusano Italia Tv, l’esponente del governo ha commentato le proteste dei ristoratori nella Capitale spiegando di aver ascoltato le delegazioni e riconosciuto che “il disagio causato dalle chiusure è enorme: noi stiamo lavorando per cercare di dargli una risposta“.

L’unica alternativa a indennizzi e ristori, ha continuato, è la riapertura e “c’è la possibilità che questo avvenga nel più breve tempo possibile“. I vaccini stanno infatti inziando ad avere un ciclo positivo e, se si riuscirà ad arrivare presto a 500 mila somministrazioni al giorno, si potrà vedere presto la luce. Ricordando come il decreto che aveva portato in cdm Speranza non prevedeva la possibilità di valutare riaperture a metà mese ma “noi siamo riusciti a far inserire questa possibilità“, Durigon ha spiegato che il suo partito sta spingendo per fare in modo che si possa tornare ad avere riaperture in sicurezza. “Stiamo programmando riaperture graduali, ovviamente è necessario che non vi siano intoppi nella campagna vaccinale“, ha evidenziato.

Il leghista ha infine commentato la scelta del governatore campano De Luca di dare priorità alle vaccinazioni per i lavoratori del turismo. Pur riconoscendo l’importanza di mettere in sicurezza i dipendenti del settore in vista della stagione estiva, ora ritiene che sia necessario vaccinare gli over 60 per far crollare le ospedalizzazioni.