E' ai domiciliari ma spaccia: preso nel Milanese con 300 gr. coca

Red-Alp
·1 minuto per la lettura

Milano, 3 nov. (askanews) - Nella serata di domenica scorsa a Peschiera Borromeo (Milano), i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato in flagranza per spaccio un pluripregiudicato albanese di 54 anni sottoposto agli arresti domiciliari. Lo ha riferito l'Arma, spiegando che l'uomo è stato fermato per un controllo in via della Liberazione dove si trovava in strada in compagnia di altri suoi connazionali. L'uomo era regolamente in possesso di un permesso di uscita ma nel suo zaino nascondeva 300 grammi di cocaina. Nella successiva perquisizione del suo appartamento dove stava scontando una condanna per droga, i militari hanno sequestrato vario materiale per il confezionamento delle dosi, 615 euro in contanti ritenuti provento di spaccio, un piccolo crick da auto utilizzato per pressare la cocaina, quattro telefoni cellulari e un jammer utilizzato per disturbare le frequenze radio. L'arresto è stato convalidato e il giudice ha disposto la misura cautelare in carcere.