E' ancora estate in mezza Italia, ma fino a quando?

·1 minuto per la lettura

Quest'estate sembra non voler finire mai. Al Centro-Nord si continuano a misurare valori massimi diurni che toccano i 30°C, anche di più in Toscana. Le cose però stanno per cambiare, anche radicalmente. Andrea Garbinato, responsabile redazione del iLMeteo.it informa che fino a giovedì un vortice balcanico influenzerà le regioni meridionali, localmente gli Appennini centrali e parte della Sardegna con temporali localmente intensi. Mentre sul resto d'Italia continuerà imperterrito il bel tempo con un clima estivo, da venerdì un pericoloso ciclone mediterraneo punterà la Sardegna per poi spostarsi verso la Sicilia e il resto del Sud. L'arrivo di questo centro depressionario scatenerà una fase di maltempo caratterizzata da forti temporali, grandinate e il rischio di alluvioni lampo. Questo vortice ciclonico farà da apripista ad altre basse pressioni che dalla prossima settimana metteranno fine all'estate facendoci entrare nella stagione autunnale con il suo carico di piogge e temperature in diminuzione.

Oggi 8 settembre - Al nord: più nubi al Nordovest, sole altrove. Al centro: temporali pomeridiani su aquilano, reatino, frusinate e Sardegna orientale. Al sud: temporali pomeridiani su Puglia ionica, Basilicata, Calabria e Sicilia orientale.

Giovedì 9 settembre - Al nord: cielo coperto al Nordovest, più sole altrove. Al centro: a tratti instabile sulla Sardegna orientale, localmente sui rilievi abruzzesi. Al sud: più instabile sulla Puglia meridionale, occasionalmente sugli Appennini.

Venerdì 10 settembre - Al nord: nubi sparse al Nordovest, poco nuvoloso altrove. Al centro: peggiora diffusamente in Sardegna con temporali forti. Al sud: instabile su Sicilia e Calabria, nubi irregolari altrove.

Sabato maltempo intenso verso Sud, molte nubi sul resto d’Italia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli