E.On con Lendlease insieme per Mind Milano

(Adnkronos) - Lendlease, gruppo internazionale di real estate, infrastrutture, investimenti e rigenerazione di aree urbane - ed E.On, tra i principali operatori energetici a livello internazionale, annunciano, in occasione dell’evento 'Mind - Città del Futuro per la transizione energetica', la sigla di una joint venture che farà di Mind - Milano Innovation District il primo distretto italiano ad essere dotato dell’innovativo sistema proprietario di E.On per il riscaldamento e raffrescamento degli edifici.

La joint venture è stata annunciata nel corso dell’evento "Mind – Città del Futuro per la transizione energetica" cui hanno partecipato rappresentanti delle istituzioni, insieme al top management di Lendlease e E.ON che hanno animato due tavole rotonde sul ruolo delle città e dei progetti ad alto valore tecnologico nel futuro della transizione energetica. Il panel ha incluso interventi di: Elena Grandi, Assessora all'Ambiente e Verde, Comune di Milano, Andrea Orlandi, Sindaco Comune di Rho, Neil Martin, Ceo Europe Lendlease, Patrick Lammers, Coo E.On Se, Andrea Ruckstuhl, Emea Director Lendlease, Frank Meyer, Ceo E.On Italia, Stefan Håkansson, Global Director City Energy Solutions & Ceo E.On Business Solutions, Mario Calderini, Professore ordinario di Management for Sustainability and Impact - Politecnico di Milano, Federico Frattini, Ambassador Smart City @Federated Innovation, Francesco Mandruzzato, Head of Ppp Italy Lendlease, Luigi Pisante, Head of City Energy Solutions E.On Business Solutions Italia, Annalidia Pansini, Policy Advisor su temi energetici e climatici. L’evento si è svolto presso l’Auditorium Fondazione Triulza all’interno di Mind con la moderazione di Alberto Giuffrè, giornalista di Sky Italia.

La joint venture sarà il “motore” innovativo e sostenibile di Mind, l’ecosistema dell’innovazione dove sono entrate a far parte già Esselunga, AstraZeneca, Bio4Dreams, Rold e Illumina e dove stanno convergendo le frontiere delle scienze della vita e delle città del futuro. Con questo accordo, E.ON entra nell’ecosistema come partner energetico per la progettazione, esecuzione e operatività di una soluzione pionieristica e, dalla prima metà del 2024, con una nuova sede che ospiterà il proprio headquarter italiano.

La joint venture paritetica avrà una durata di 25 anni e ha dato vita ad una società ESCo - Energy Saving Company che doterà l’area, su cui Lendlease sta sviluppando nuovi spazi per retail, residenze, hotel e uffici, di una rete che collegherà gli edifici che necessiteranno di circa 41 GWh di raffreddamento all’anno e 29 GWh di riscaldamento all’anno. Rispetto ad un sistema tradizionale di produzione di energia, l’innovativa tecnologia consentirà un risparmio di circa 10.000 tonnellate di CO2 all’anno, pari alle emissioni generate dai consumi energetici di 3.350 famiglie.

In dettaglio, grazie alla tecnologia proprietaria ectogridTM di E.On, la joint venture fornirà agli edifici dei vettori termici, per riscaldamento e raffrescamento, prodotti con energia proveniente al 100% da fonti rinnovabili, nello specifico sia da fonti in loco (fotovoltaico, acqua di canale e di pozzi) sia da forniture elettriche parte della rete esterna con certificazione di produzione tramite fonti rinnovabili. Il sistema di gestione digitale automatizzata ectocloud™ di E.ON consentirà, inoltre, il recupero e il riutilizzo efficiente dell’energia di scarto fra le diverse utenze.

Grazie alla partnership tra Lendlease e E.On, l’area ad uso misto di Mind sarà uno dei più grandi distretti urbani in Europa e il primo in Italia ad essere dotato di un sistema di efficientamento così innovativo. E.On è stata scelta da Lendlease per le esperienze maturate nell’evoluzione del business City Energy Solutions e per la visione condivisa dell’innovazione al servizio delle comunità locali e delle esigenze specifiche di ogni contesto territoriale. L’accordo è in linea con la strategia di Lendlease di raggiungere all’interno di Mind zero emissioni nette di carbonio al 2025 e di azzerare le emissioni di carbonio senza compensazioni entro il 2040.

“Siamo davvero entusiasti di essere partner in un progetto all’avanguardia come quello di Mind, in grado di rafforzare il percorso verso una maggiore indipendenza energetica in Italia. Oggi le tecnologie digitali insieme alle soluzioni innovative per la gestione degli spazi abitati possono rivoluzionare il ruolo delle città in chiave smart e a zero emissioni. Ben vengano quindi collaborazioni tra realtà capaci di creare sinergie tra know-how ed expertise di alto valore e di impatto. Grazie al progetto di Mind, il primo a net carbon zero, anche a Milano, come già successo a Berlino, la comunità potrà sperimentare un nuovo modello di distretto sostenibile che garantirà una migliore qualità di vita” ha affermato Frank Meyer, Ceo di E.On Italia.

“La partnership siglata con E.On si basa sulla condivisione di una visione di lungo termine che ci vede impegnati nell’individuazione di soluzioni energetiche e progettuali innovative, a beneficio delle comunità e delle città del futuro – ha commentato Andrea Ruckstuhl, Head of Italy and Continental Europe di Lendlease – Per noi la rigenerazione urbana è un’occasione di ridurre l’impronta antropica sull’ambiente e contribuire a contrastare il cambiamento climatico: lo dimostra l’adesione del nostro Gruppo alla rete di imprese con una strategia per limitare sotto 1,5° l’innalzamento delle temperature. La lotta al cambiamento climatico va affrontata collaborando: il nostro obiettivo entro il 2040 è di raggiungere le emissioni zero assoluto di carbonio coinvolgendo in questo l'intera filiera che lavora sui nostri progetti, in Italia Mind Milano Innovation District e Milano Santa Giulia. Un obiettivo ambizioso, che siamo fiduciosi di raggiungere anche grazie a partner come E.On”.

“Lendlease ed E.On stanno investendo in Italia per portare avanti modelli innovativi di transizione ecologica su scala urbana che trovano in Mind il luogo ideale per una sperimentazione all’avanguardia – ha concluso Francesco Mandruzzato, Commercial Director di MIND per Lendlease – L’accordo ci consente, in linea con i nostri obiettivi di rigenerazione e riconversione del sito, di rinnovare l’infrastruttura già costruita per Expo 2015 con la migliore tecnologia esistente sul mercato”.

"Progetti così ambiziosi, dotati di tecnologie così evolute e in grado di generare benessere per la collettività, offrono nuove opportunità di sviluppo sostenibile e di integrazione con il territorio. Distretti abitativi come quello di Mind dove l’energia è sfruttata al meglio rappresentano il futuro delle nostre città e lavoreremo affinché si sviluppi una partnership forte con Lendlease”, ha dichiarato Luigi Pisante, Head of Business Development & City Energy Solutions di E.On Business Solutions Italia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli