E durante il comizio a Pescara Salvini si commuove pensando ai figli

(AP Photo/Andrew Medichini)


Nel giorno più buio del governo gialloverde, il ministro dell'interno Matteo Salvini, che sul palco a Pescara ha dato conto della crisi che si è di fatto aperta all'interno della maggioranza, si è commosso parlando dei suoi figli: "Mi mancano".



Il suo comizio pescarese l'ha concluso così, interrompendosi da quello che stava dicendo, guardando il vuoto per qualche secondo con le lacrime agli occhi e sottolineando la difficoltà di conciliare impegni politici e istituzionali con quelli di padre: "Ho chiamato mia figlia e mio figlio, che sta andando a mangiare una pizza con gli amici... A volte mi mancano".



Il pubblico gli ha dedicato un lungo applauso, scandendo forte il suo nome.