E' morta Marisa Ombra, staffetta partigiana e vicepresidente Anpi

webinfo@adnkronos.com

Addio a Marisa Ombra, staffetta partigiana nelle Langhe con le Brigate Garibaldi e vicepresidente nazionale dell'Anpi. A darne notizia è stata la stessa Anpi in una nota: "La nostra cara Marisa non c'è più. Lo abbiamo appreso stamane con immenso dolore e commozione. Nata nel 1925, è stata staffetta partigiana nelle Langhe con le Brigate Garibaldi, vice presidente nazionale della nostra Associazione, amica e compagna di tante battaglie per ridare a questo Paese un po' di fiato civile e democratico, riconsegnandolo pienamente alla memoria di un prezioso tempo di liberazione".  

"Dopo tanto girovagare per il Paese, in tutti i luoghi dove avvertiva la necessità di un confronto profondo e incisivo, è giunta qualche anno fa la stagione degli impedimenti fisici e dunque della costrizione in casa - sottolinea Anpi - Non comunicava quasi più Marisa ed è mancato molto ai vertici nazionali, e all'Anpi tutta, quella capacità di comprensione delle dinamiche politiche e sociali, di previsione delle loro involuzioni, di approccio laico e unitario alle questioni più spinose, di attenzione ai bisogni e alle ansie delle nuove generazioni".  

"Per lei, poi, era importantissimo ricordare e riscoprire il ruolo delle donne nella Resistenza - osserva l'Associazione - Sia le partigiane in armi, sia le tante contadine e operaie che sostennero la lotta contro il nazifascismo difendendo fabbriche e campi. Alcuni anni fa fu animatrice di un importante convegno promosso dall'Anpi sui 'Gruppi di difesa della donna', a significare che la Resistenza costituì anche un momento di grande emancipazione delle masse femminili".  

L'Anpi, "la sua missione statutaria, il suo presentarsi alla società con autorevolezza e autenticità le devono molto". L'Anpi "ti deve molto, Marisa, e da oggi sei entrata nel nostro migliore patrimonio di dirigenza e sapienza".