Morto a 44 anni l'attore Libero De Rienzo: aperta un'inchiesta per stabilire le cause del decesso

·2 minuto per la lettura

È morto a 44 anni l’attore Libero De Rienzo. L’artista napoletano sarebbe stato stroncato da un infarto nella sua casa a Roma. La Procura di Roma ha, però, aperto un'inchiesta per stabilire le reali cause del decesso. Da quanto si è appreso, i magistrati indagano per "morte come conseguenza di altro reato", secondo l'articolo 586 del codice penale.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Chi è Libero De Rienzo

SFOGLIA ANCHE: Libero De Rienzo, il cinema perde un attore di talento - LE FOTO

Il cadavere di Libero De Rienzo è stato trovato giovedì sera intorno alle 20 nel suo appartamento a Roma, in zona Madonna del Riposo. Nessun segno di violenza sul corpo dell'uomo che, secondo una prima ricostruzione, potrebbe esser morto a seguito di un infarto. 

A dare l'allarme un amico, preoccupato del fatto che non rispondesse alle chiamate. Sul posto, oltre al 118, sono intervenuti i carabinieri della stazione Giannicolense per i rilievi.

GUARDA ANCHE: Funerali Gigi Proietti, 'Perdoname Gi', le strazianti parole di Enrico Brignano

Classe 1977, aveva intrapreso la carriera dello spettacolo sulle orme del padre, Fiore De Rienzo, che è stato aiuto regista di Citto Maselli. 

Con il film "Santa Maradona" del 2002 vince il David di Donatello come miglior attore non protagonista. In seguito ha ricevuto altre due candidature, nel 2010 e nel 2014, proprio per le sue interpretazioni in "Fortapàsc" di Marco Risi, dove interpretava il giornalista Giancarlo Siani, e "Smetto quando voglio", successo del 2014. 

Sposato con la costumista Marcella Mosca, lascia due figli di 6 e 2 anni. Dopo i funerali (la cui data non è stata ancora fissata) la salma sarà inumata in Irpinia, accanto alla mamma.

GUARDA ANCHE: Raffaella Carrà, polemica sul ricordo dopo la morte: lo sfogo di Heather Parisi e di Roberta Capua

"Conoscevo bene Libero, del quale sono un grande estimatore non solo per le sue indiscusse qualità professionali ed artistiche, ma per la sua umanità, radicata cultura e forte impegno sociale e civile. Libero viveva a Roma, ma amava Napoli profondamente". Ha affermato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, appresa la notizia della morte dell'attore.

"La notizia della morte improvvisa di Libero De Rienzo è terribile e ci lascia tutti senza parole. Perdiamo un giovane talento, un protagonista del cinema italiano che già aveva visto riconosciuta la sua arte con la doppia vittoria del David di Donatello nel 2002 e nel 2006. Il mondo della cultura italiana si stringe con affetto e cordoglio alla sua famiglia, ai suoi piccoli figli, alla moglie e a tutte le persone che lo hanno amato, stimato e apprezzato", gli ha fatto eco il ministro della Cultura Dario Franceschini.

GUARDA ANCHE: "Smetto quando voglio", l'ultimo colpo della banda con suspense

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli