E' morto a 90 anni il manager Franco Tatò

©ROBERTO MONALDO/LAPRESSE
©ROBERTO MONALDO/LAPRESSE

E' morto all'età di 90 anni, a causa di un ictus, Franco Tatò. Manager di lungo corso, era stato tra l'altro alla guida di Mondadori, Fininvest, Enel. Soprannominato "Kaiser Franz" per la durezza impiegata nel risanamento economico dei molti gruppi aziendali che è stato chiamato ad amministrare, Tatò era nato a Lodi nel 1932, ma la sua famiglia era originaria di Barletta.

Conosciuto anche come il "Manager filosofo” per i suoi studi giovanili, si laureò in Filosofia a Pavia con una tesi su Max Weber.

Tatò, che era alla vigilia di un intervento endocardico, era ricoverato a San Giovanni Rotondo (Foggia) presso l'Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza. Accanto a lui, al momento del decesso, la moglie Sonia e la figlia Carolina.

Il manager era già in Puglia nella sua masseria a Fasano, nel Brindisino. Due anni fa, nel settembre 2020, in seguito ad una caduta nella masseria, aveva battuto la testa ed era stato ricoverato in gravi condizioni per qualche tempo, per poi essere dimesso.

GUARDA ANCHE: Elon Musk è il nuovo proprietario di Twitter: ecco perchè è entrato nella sede con un lavandino