E' morto Flavio Bucci, il Ligabue della televisione

Adx

Roma, 18 feb. (askanews) - Il cinema piange la scomparsa di Flavio Bucci, conosciuto al grande pubblico soprattutto per l'interpretazione di Ligabue e per il personaggio di Don Bastiano nel Il Marchese del grillo. L'attore, nato a Torino mai origini molisane, aveva 73 anni e viveva a Passoscuro.

L'attore sarebbe dovuto tornare nel Molise il prossimo 23 febbraio per uno spettacolo al teatro del Loto di Ferrazzano. Casacalenda, suo paese d'origine, nel 2016 gli aveva assegnato la cittadinanza onoraria. Quasi cento i film interpretati. Nel 1977 si fece conoscere dal grande pubblico interpretando lo sceneggiato televisivo RAI Ligabue, diretto da Salvatore Nocita, con il quale tornerà a lavorare nei Promessi sposi (1989); sempre per il piccolo schermo, ha recitato nella Piovra (1984) di Damiano Damiani e in L'avvocato Guerrieri - Ad occhi chiusi (2008) di Alberto Sironi.

Dopo aver lavorato con Giuliano Montaldo nei film L'Agnese va a morire (1976) e Il giorno prima (1987) e nel televisivo Circuito chiuso (1978), al cinema rimangono famosi i suoi ruoli di caratterista: il prete Don Bastiano in Il marchese del Grillo di Mario Monicelli (1981), Tex e il signore degli abissi (1985), Secondo Ponzio Pilato (1987), Teste rasate (1993), Il silenzio dell'allodola (2005) e Il divo di Paolo Sorrentino (2008). Tantissime anche le intepretazioni teatrali e le interpretazioni televisive. L'ultima ne L'avvocato Guerrieri - Ad occhi chiusi, regia di Alberto Sironi - film TV (2008)