E' morto il rapper Dmx, aveva 50 anni

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Il rapper Dmx è morto all'età di 50 anni. Lo riferisce l'emittente Abc citando informazioni provenienti dalla famiglia dell'artista. Dmx, nome d'arte di Earl Simmons e una delle icone del rap Usa, era ricoverato in un ospedale di New York dopo essere stato colpito da un attacco cardiaco il 2 aprile.

Secondo Tmz, l'attacco cardiaco era stato provocato da un'overdose. Dmx non ha mai recuperato la funzione cerebrale. Da ieri, riferisce il sito, il quadro clinico è peggiorato in maniera drastica nonostante l'ausilio dei macchinari.

Simons, aveva iniziato la carriera negli anni '80, ma solo dagli anni '90 si era dedicato alla musica a tempo pieno, collezionando collaborazioni -tra l'altro- con Jay-Z, LL Cool J, Mase la band Sum 41. Il successo era arrivato nel 1998, con l'album It's Dark and Hell is Hot e con i suoi scuri e gotici soggetti per le rime. Ha incarnato un binomio raro e vincente: il rispetto del mondo underground unito al successo commerciale. Tanto che oggi viene considerato come uno dei più influenti artisti rap di sempre.