È morto Lewis, il koala diventato il simbolo degli incendi in Australia

È morto Ellenborough Lewis, il koala il cui salvataggio dagli incendi nei boschi australiani la settimana scorsa aveva commosso il mondo. Il koala aveva riportato gravi ustioni e i veterinari hanno deciso di sopprimerlo una volta appurato che non si sarebbe ripreso, ha reso noto il Koala Hospital di Port Macquarie in cui era ricoverato. "le sue ferite e il suo dolore non erano curabili, nè tollerabili", è stato spiegato in un post su Facebook, e "il benessere dell'animale viene prima di tutto".

In un video ripreso durante uno dei roghi che hanno devastato il New South Wales, l'animale di 14 anni veniva prelevato da una donna su un albero e portato via avvolto in una coperta prima che soccombesse alle fiamme. Era stata la stessa automobilista che aveva salvato il koala, Toni Doherty, a dargli il nome di Ellenborough Lewis come uno dei suoi nipotini.
Sei persone sono morte e oltre 500 abitazioni sono rimaste danneggiate dalle fiamme da settembre, quando è iniziata l'emergenza incendi. Si calcola che almeno 350 koala siano morti in questi roghi.