E' morto Piero Angela, il figlio Alberto: "Buon viaggio papà"

E' morto Piero Angela: il figlio Alberto:
E' morto Piero Angela: il figlio Alberto: "Buon viaggio papà" (Photo by Elena Di Vincenzo/Archivio Elena Di Vincenzo/Mondadori Portfolio via Getty Images)

E’ morto Piero Angela. A dare l'annuncio è stato su Facebook il figlio Alberto con una foto e la frase: “Buon viaggio papà.”. Il conduttore e divulgatore scientifico si è spento nella notte tra il 12 e il 13 agosto, all'età di 93 anni.

LEGGI ANCHE: Piero Angela, il commovente messaggio postumo: “Penso di aver fatto la mia parte”

Il volto della Rai, nato a Torino nel 1928, è stato un divulgatore scientifico, giornalista, conduttore televisivo e saggista italiano.

LEGGI ANCHE: Piero Angela dopo l'incidente: "Ho un po' di problemi, spero di recuperare"

GUARDA ANCHE: 'E' una santa, ha sacrificato...', Piero Angela svela quel retroscena sulla moglie: cosa ha detto

Piero Angela aveva iniziato la sua carriera giornalistica in Rai come cronista radiofonico, divenendo poi inviato e conduttore del tg. La sua grande popolarità è legata ai suoi programmi di divulgazione scientifica, da "Quark" a "Superquark".

Piero Angela ha scritto anche diversi libri, sempre di carattere divulgativo, e nel 2017 ha pubblicato il libro autobiografico "Il mio lungo viaggio".

Sebbene il divulgatore non abbia mai conseguito una laurea, gliene sono state conferite 8 ad Honoris Causa. Nel 2004 è stato insignito del titolo di Grande Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana e nel 2021 del titolo di Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

GUARDA ANCHE: Piero Angela a Vieni da me: il desiderio sulla sua morte fa commuovere Caterina Balivo

LEGGI ANCHE: Piero Angela festeggia 40 anni di "Quark": "E ora un disco jazz"

SuperQuark: l'ultimo saluto ai telespettatori

Per l'anniversario dei suoi 70 anni in Rai, il conduttore ha lasciato al sito Internet del programma "SuperQuark" un messaggio di saluto ai telespettatori. "Cari amici mi spiace non essere più con voi dopo 70 anni assieme - ha scritto - Ma anche la natura ha i suoi ritmi. Sono stati anni per me molto stimolanti che mi hanno portato a conoscere il mondo e la natura umana. Soprattutto ho avuto la fortuna di conoscere gente che mi ha aiutato a realizzare quello che ogni uomo vorrebbe scoprire. Grazie alla scienza e a un metodo che permette di affrontare i problemi in modo razionale ma al tempo stesso umano. Malgrado una lunga malattia sono riuscito a portare a termine tutte le mie trasmissioni e i miei progetti (persino una piccola soddisfazione: un disco di jazz al pianoforte…). Ma anche, sedici puntate dedicate alla scuola sui problemi dell'ambiente e dell'energia". "È stata un'avventura straordinaria, vissuta intensamente e resa possibile grazie alla collaborazione di un grande gruppo di autori, collaboratori, tecnici e scienziati. A mia volta, ho cercato di raccontare quello che ho imparato. Carissimi tutti, penso di aver fatto la mia parte. Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese. Un grande abbraccio".

GUARDA ANCHE: Fabio Fazio e l'intervista-imitazione a Piero Angela

La vita privata

Piero Angela ha avuto un unico grande amore: Margherita Pastore. Ha conosciuto quella che sarebbe diventata sua moglie quando aveva 24 anni e lei, ballerina classica della Scala di Milano, ne aveva 18.

La coppia, che ha festeggiato 65 anni di matrimonio, ha avuto due figli: Alberto, che ha seguito le orme del padre, e Christine.

SFOGLIA ANCHE: Alberto Angela compie 58 anni: ecco i meme storici più belli

Omaggio a Piero Angela: il ricordo dal mondo della politica

"Provo grande dolore per la morte di Piero Angela - così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella -, intellettuale raffinato, giornalista e scrittore che ha segnato in misura indimenticabile la storia della televisione in Italia, avvicinando fasce sempre più ampie di pubblico al mondo della cultura e della scienza, promuovendone la diffusione in modo autorevole e coinvolgente. Esprimo le mie condoglianze più sentite e la mia vicinanza alla sua famiglia, sottolineando che scompare un grande italiano cui la Repubblica è riconoscente".

"L'Italia è profondamente grata a Piero Angela - ha rincarato il premier Mario Draghi -. È stato maestro della divulgazione scientifica, capace di entrare nelle case di generazioni di italiani con intelligenza, garbo, simpatia. Le sue trasmissioni e i suoi saggi hanno reso la scienza e il metodo scientifico chiari e fruibili da tutti. Il suo impegno civile contro le pseudoscienze è stato un presidio fondamentale per il bene comune, ha reso l'Italia un Paese migliore. Piero Angela è stato un grande italiano, capace di unire il Paese come pochi. Ai suoi cari, le condoglianze del Governo e mie personali".

"Apprendo con profondo dolore la notizia della scomparsa di Piero Angela. Era un signore colto e gentile - ha scritto su Fb Silvio Berlusconi -, rappresentava uno stile e un modo di fare televisione che ho sempre apprezzato. La sua professionalità e la sua cortesia mancheranno al mondo dell'informazione televisiva. Sono vicino al dolore del figlio Alberto e dei familiari. #pieroangela".

"L'Italia deve tanto a Piero Angela, giornalista, amato conduttore televisivo e vero maestro di vita per intere generazioni - ha dichiarato il Presidente del Senato Elisabetta Casellati -. Ha diffuso conoscenza e stimolato la curiosità tra giovani e adulti, formando cittadini migliori, consapevoli degli straordinari segreti della natura e della scienza. La mia vicinanza ai suoi familiari".

"La notizia della morte di Piero Angela è di una tristezza infinita. Un personaggio dal volto profondamente umano, che ci ha accompagnato in tutti questi anni arricchendo le nostre conoscenze di orizzonti sempre nuovi. Massima vicinanza alla famiglia e ai suoi cari", ha detto Luigi Di Maio, capo politico di Impegno Civico.

GUARDA ANCHE: Piero Angela, la prima puntata di Quark