La Regina Elisabetta “è troppo fragile”: ecco cosa non può più fare

·1 minuto per la lettura
“E’ troppo fragile”: ecco cosa la Regina Elisabetta non può più fare. Jeff J Mitchell/Pool via REUTERS
“E’ troppo fragile”: ecco cosa la Regina Elisabetta non può più fare. Jeff J Mitchell/Pool via REUTERS

La Regina Elisabetta è “diventata troppo fragile”. Prova di questo affaticamento il fatto che la 95enne non sarebbe più in grado di accompagnare a spasso i suoi amati corgi.

La Regina “non sta molto bene”, ha rivelato al Sun una fonte vicina alla famiglia. La debolezza, dovuta all’età, le impedirebbe di portare fuori i suoi cani, un’abitudine che aveva “quasi ogni giorno dopo che Filippo si era ammalato e poi quando morì l’anno scorso”.

“È un vero peccato, perché (i corgi, ndr.) sono una grande fonte di conforto. Di solito si rivolge agli amati corgi nei periodi di crisi o di stress”, ha aggiunto la fonte al tabloid britannico.

LEGGI ANCHE: La regina Elisabetta abbandona Buckingham Palace: Windsor nuova dimora permanente

Alcuni giorni fa Buckingham Palace aveva annunciato che la sovrana non avrebbe potuto partecipare al Commonwealth Service del 14 marzo.

“Dopo averne discusso con la Casa Reale, ha chiesto al principe di Galles di rappresentarla. La Regina continuerà a svolgere altri impegni già pianificati per la settimana, incluse udienze di persona”, hanno fatto sapere da Palazzo.

LEGGI ANCHE: Covid, paura per la Regina Elisabetta: cancellate anche le udienze online

Una scelta che ha destato ansia tra i fan, già allarmati alla notizia che la Regina aveva contratto il Covid. E ci sarebbe proprio il virus dietro l’improvviso indebolimento della sovrana. Il Commonwealth Service sarebbe stato il primo evento in presenza dopo che i medici avevano imposto alla reale assoluto riposo dopo essersi ammalata.

GUARDA ANCHE: La Regina Elisabetta lascia Buckingham Palace. Ecco dove di trasferisce

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli