Ecco chi è Erika Labbe, la ragazza del dito medio a Salvini in aereo

ragazza-dito-medio-salvini

Era inizialmente conosciuta solo come la ragazza che fa il dito medio a Matteo Salvini ma nelle ultime ore, complice la sovraesposizoine mediatica della fotografia da lei postata, il suo nome è diventato di pubblico dominio. Malgrado abbia oscurato quasi tutti i suoi profili social, la 19enne Erika Labbe è al momento sotto tiro dei seguaci del leader leghista, indignati per il gesto commesso nei confronti del “Capitano”. Ma chi è Erika Labbe, la ragazza che sta dividendo l’opinione pubblica italiana.

Ragazza fa il dito medio a Salvini

Dalle poche informazioni rimaste su internet sappiamo che la ragazza è conosciuta su Instagram con il nickname La Gotica Sweet e che nella biografia del suo profilo si definisce così: “Artista incompresa, gattara, amante della carbonara e di ogni cosa grassa, 19 years old (portati male)”. Forse però sarebbe meglio volgere i verbi al passato, dato che a seguito del polverone mediatico sollevatosi dal suo selfie con Salvini la ragazza è stata costretta a rendere privato il suo account.

Molto scarne anche le notizie reperibili sul suo profilo Facebook, visibile solo se si è amici della ragazza, dove dalle poche fotografie ancora pubbliche si può vedere la vita di una normale adolescente, con delle passioni, degli amici e un fidanzato; ma che come tutti gli adolescenti forse ha preso troppo con leggerezza il gesto che stava compiendo, sottovalutando le conseguenze delle sue azioni.

La gogna mediatica sui social

A seguito della pubblicazione del suo selfie, nel quale era taggata la pagina Instagram ufficiale di Matteo Salvini, la ragazza è stata quindi violentemente attaccata da centinaia si simpatizzanti del leader della Lega ma anche da alcuni parlamentari del Carroccio che non hanno esitato a dire che sporgeranno querela contro di lei.

Non è mancato ovviamente il commento dell’ex ministro dell’Interno, che ha dichiarato: “Che bello viaggiare in compagnia di personcine educate!,E poi magari vanno in piazza per combattere odio, violenza e maleducazione”. Corredando il messaggio con il nome dell’account social della ragazza ed esponendola così ad una vera e propria gogna mediatica.